CONSOLI



(clicca per ingrandire)



Ogni Gruppo di cui si compone la Processione dei Misteri ha una sua organizzazione sancita a suo tempo da atti notarili.
I singoli Gruppi fanno capo ai vari ceti sociali i cui esponenti si organizzano fra di loro per assegnare le varie cariche e cosi si costituiscono in Consoli con a capo un Capo Console, e attorno a loro una schiera di collaboratori.
Questa capillare organizzazione consente ogni anno di programmare, per tempo, la migliore riuscita della manifestazione religiosa.
Ogni Gruppo si organizza, demandando a ciascuno compiti ben precisi da svolgere e quindi,in preparazione della Processione si mette in moto una piuttosto vasta macchina organizzativa con una capillare ricerca di fondi tra i componenti delle categorie.
Proseguendo, si avviano le contrattazioni per le scelte della banda musicale, degli artigiani per gli addobbi floreali, per le scelte della squadra dei massari e del vestiario dei figuranti e di tutto quanto si rende necessario.

I positivi risultati raggiunti sono dovuti alla fattiva collaborazione dei consoli , che con passione, amore ed entusiasmo si distinsero e si distinguono e quindi meritano di essere ricordati:

Per gli orafi: Mucaria Rino, D'Angelo Antonio,Marino Antonio e Monteleone Mario;
Per i pescatori: Carpinteri Leonardo, Gabriele Francesco. Garuccio Gaetano, Gigante Giuseppe, Grimaudo Antonino, Ilari Michele;
Per gli ortolani: Bonfiglio Salvatore, De Caro Vincenzo, Fodale Pietro, Fudabbera Raflfele, Protasi Paolo, Virgilio G. Battista;
Per i fabbroferrai: Asta Bartolomeo, Cardinale Giacomo e Baldassare, Conticello Gaspare, Gallo Vito, Guarrasi Michele, Lombardo Pietro, Mazzeo Giuseppe, Pellegrino Francesco, Piacentino Giuseppe;
Per i naviganti: Barraco Francesco, Rizzo Antonio, Scalabrino Gaspare, Zichichi Salvatore;
Per i fruttivendoli: Corso Gaspare, Milazzo Francesco, Sansica Michele, Anastasi Salvatore,Lipari Pietro e Lipari Salvatore.
Per i barbieri: Bonfiglio Giovanni, Genna Salvatore, Munna Settimo, Galuppo Mario;
Per i sensali e dipendenti comunali: Barbaro Antonino, Bonfiglio Epifanio, Gambino Rosario, Tartaro Antonio;
Per i murifabbri: Carena Giuseppe, Federico Salvatore, lmpellizzeri Nicola, Incandela Bernardo, Nocitra Antonio;
Per i fornai: La Luce Michele, Pappalardo Melchiorre, Pollina Vito;
Per i calzolai: Barraco Giovanni, Cicinelli Agostino, Cocco Luigi, Rosano Giuseppe e Paolo, Schifino Michele;
Per i macellai: Auci Vito, Di Marzo Giuseppe. Maltese Amedeo. Salone Andrea e Girolamo;
Per il popolo: Carpitella Gaetano, Ingarao G. Battista., Marciante Gaspare, Sorrentino Giuseppe e Salvatore,Savona Giuseppe;
Per i bottai: Campaniolo Pietro, Galia Nicola, Rodolico Vincenzo;
Per i falegnami: Crapanzano Leonardo, De Vincenzi Giovanni, Di Marco Salvatore, Sorrentino Bartolomeo, Virgilio Giuseppe;
Per i funai: Cannizzaro Giovanni. Passalacqua Antonino;
Per i sarti: Cangerai Ignazio, Martuscelli Vincenzo;
Per i salinai: Conticello Giuseppe, Millocca Francesco, Savona Salvatore;
Per i pastai: Giacalone Giacomo. Mazzeo Salvatore;
Per i camerieri, autisti e cocchieri: Gnoffo Michele, Rinaudo Alberto, Venerabile Antonio.

Inoltre:

Per i metallurgici: Archintelli Antonino;
Per l'assoc. ENAL:Basciano Giacomo;
Per i muratori: Cognata Cristoforo, D'Aleo Vito, Maltese Gģuseppe, (detto Giosi)
Per i pittori: Di Lemma Giuseppe;
Per l'E.P.T: Fiorita Domenico,
Per i pescatori:Garuccio Gaetano
Per i falegnami: Grimaudo Giuseppe, (detto Pio sigaretta)
Per i fornai: Lantillo Benvenuto,
Per i fruttivendoli: Lipari Pietro.
Per i camerieri: Mondello Fortunato,
Per i pastai: Piacentino Salvatore, - impiegato comunale;
Per il popolo: Romano F. Paolo,-gestore della casa del vino,; Savona Giuseppe,
Per i calzolai: Cocco Luigi, Taormina Giusepp, Bianco Giuseppe; Corso Tommaso, Indelicato Antonino, Romeo Giuseppe





 

 

 

 
 

powered by first web - segnalato su www.viveretrapani.it