SI RICOMINCIA CON DISCORSI INUTILI


Alla ripresa dei lavori, girando per i vari siti, ci siamo imbattuti nel sito www.processionemisteritp.it che sempre consultiamo con piacere, in quanto costantemente aggiornato e molto professionale. I complimenti al Dott. Tartaro che sapientemente lo gestisce, non sono storia d’oggi, né tantomeno sviolinate d’occasione. Abbiamo quindi avuto il piacere di leggere il Suo arguto editoriale “Conzala comu voi…….” e riteniamo allora di dovere dire anche la nostra.
Premettiamo che è lungi da noi l’intenzione di alimentare sterili polemiche proprio all’inizio della stagione autunnale, né tantomeno alimentarle nei confronti di un sito che sinceramente apprezziamo, e che è sicuramente superiore al nostro, che al contrario è gestito da principianti ed autodidatti, soprattutto perché la materia della discussione non è proprio di alto livello, ma sentiamo di dire qualcosa giusto per rendere omaggio agli amici dei Misteri (Dott. Tartaro compreso) che hanno il diritto di sapere come vanno le cose e soprattutto di sentire le due campane.
Nell’avviso di convocazione del Consiglio di Amministrazione dell’ 11 settembre prossimo, nella parte riguardante la composizione dell’ordine del giorno, abbiamo utilizzato il termine “omissis” non per nascondere qualcosa, né per omettere lo stesso nel rispetto della privacy, ma perché semplicemente al momento della pubblicazione della notizia sul nostro sito, l’ordine del giorno non era ancora completo e necessitava di qualche integrazione. Così, solo per il piacere di dare la notizia a tutti gli amici dei Misteri, è stata pubblicata soltanto la convocazione del Consiglio, omettendo in quel momento la composizione dell’ordine del giorno, tenuto conto che dell’esito dei lavori del Consiglio se ne sarebbe dato, come puntualmente si darà, regolare rendiconto nei prossimi giorni. L’omissione poi, oltre che per il motivi sopra esposti, è stata avallata anche in considerazione della interpretazione del termine che lo stesso Dott. Tartaro cita “Omissis - termine frequentemente usato negli atti notarili quando alcune informazioni non sono fornite perché non indispensabili per chi legge, ma la cui omissione comunque nulla toglie alla completezza e alla comprensibilità dell’informazione”. Ci permettiamo soltanto di aggiungere che l’omissis può essere liberamente usato anche in atti diversi dagli atti notarili, e per le motivazioni sopra esposte per questo lo abbiamo fatto, e non per occultare o per togliere informazioni a tutti gli amici e lettori del sito che prima o poi comunque tutto sapranno. Ci pregiamo quindi di specificare quanto è avvenuto, spiegandolo in perfetto e civile “italiano” e non facendo alcun bisogno né dentro né fuori degli antichi servizi.
Per quanto riguarda la seconda parte dell’editoriale, nell’evidenziare sempre la nostra intenzione di non polemizzare con nessuno, segnaliamo alla cortese attenzione del dott. Tartaro che a noi il sito www.processionemistreritp.it non dà assolutamente alcun fastidio, anzi ci compiacciamo della sua esitenza che ci fà da stimolo per migliorarci, e ne riconosciamo pubblicamente la validità e libertà intellettuale e professionale, quindi è lontana da noi l’idea di pensarne e parlarne male. Però il dott. Tartaro deve convenire di non essere il solo ad interessarsi di Misteri, e di non essere l’unico depositario del sapere e della verità. Quando si è detto da nostro sito “speriamo di non avere urtato la suscettibilità di qualcuno ecc……” lo abbiamo fatto soltanto perché ci erano giunte parecchie voci “cittadine” che sollecitavano insistentemente l’Unione Maestranze, visto l’ormai trascorso periodo di ferie” a ripristinare il funzionamento del sito, dove apprendere le ultime notizie e novità dell’ambiente. Motivo per cui il tanto argomentare, con termini anche abbastanza “duri” su argomenti così vuoti ci sembra alquanto inutile e sterile, e stia certo il dott. Tartaro che da parte dell’Unione Maestranze nessuno ne parla male, né ne vuol sentir parlare male.
Ci fermiamo qui proprio per non fomentare inutili polemiche che male fanno soltanto alla Processione dei Misteri ed all’intera Unione Maestranze, non prima di avere precisato due cose : 1) Nessuno ha mai pensato che amicizia sia sinonimo di connivenza e di silenzio, se questa è l’opinione che Lei ha di noi, caro dott. Tartaro ci consenta, ma proprio non ci conosce e di noi non ha capito niente; 2) Le consigliamo di non avventurarsi in difficili congetture su quanto da noi pubblicato sul sito, se sia farina del sacco di Buscaino o meno, altrimenti non fà altro che confermare che proprio non conosce fatti e persone e si limita a sparare nel mucchio. Non è da Lei, non scenda a tali livelli. Il Presidente sicuramente dispone di ottimi “ministri”, comunque terremo a mente il Suo consiglio e ci rifaremo alla Sua esperienza e conoscenza di persone nel caso in cui dovesse necessitarne qualcuno ancora “più buono”.
Ognuno poi ha il suo stile.
Cordialmente.
L’UNIONE MAESTRANZE

 

 

 

 
 

powered by first web - segnalato su www.viveretrapani.it

Cookie policy | Privacy policy