SENSAZIONI (di Michele Purracchio)

Dacchiù di vintanni cummattu chi misteri

e m’aiu pigghiatu li gran suddisfazioni

iò ciau ncuntratu amici fausi e veri

e mai mi stancu picchì u fazzu cu passioni



e già pinsava chi l’avia passatu tutti

tragedi, elogi cosi tinti e cosi boni

cchiù nun m’aspittava dopu tutti sti gran fatti

chi mi mancava la chiù bedda sensazioni.



Sensazioni chi l’atrannu inaspittata m’arrivau

e propriu veru c’amparari nun c’è mai fini

cu dru gran sonu a peddi mia saccarpunau

sunava a Marcia di Falignami ed Arti Affini



e cu la scrissi chi sunava era dra presenti

mi vinni vogghia di stringilu e abbrazzari

da Banda di Campubeddu era un componenti

Domenico Indelicato nun mu pozzo iò scurdari



un grazie pirsunali pi iddu e puru picca

un grazie a tutta a Banda di certu nun po mancari

ed ora chiuru u cuntu ca vucca asciutta e sicca

mentri u cori npettu mu sentu sbattuliari.

 
 

powered by first web - segnalato su www.viveretrapani.it